Durazzo-Cattaneo Adorno Palace Il palazzo Durazzo-Cattaneo Adorno si trova in via del Campo al civico 12 nel centro storico di Genova. L’edificio fu inserito nella lista dei palazzi iscritti ai Rolli di Genova.
Edificato su un lotto dell'”albergo” nobiliare dei Savignoni, nel 1664 risulta di proprietà di Cesare Durazzo, eletto doge della Repubblica di Genova nell’anno successivo.
Durazzo-Cattaneo Adorno Palace Nel XVIII secolo viene ristrutturato su disegno di Giovanni Battista Storace che progetta in questa occasione il prospetto rococò verso mare con balconata marmorea al secondo piano nobile. Nel 1797 il palazzo, di quattro piani con il piano terra a destinazione commerciale, appartiene a Pietro Durazzo e nel 1808 a Stefano Durazzo.
Durazzo-Cattaneo Adorno Palace Il taglio di via Carlo Alberto (l’odierna via Antonio Gramsci) nel 1835 determina l’unione dell’edificio con quello di testata inglobando via Sottoripa la Scura che li separava. In tale occasione viene spostato il vano scala e alterata la distribuzione interna. Nel 1871 è proprietà del marchese Lazzaro Negrotto, che se ne riserva due piani e, alla sua morte, passa alla moglie Teresa Pallavicini.
Durazzo-Cattaneo Adorno Palace La facciata su via del campo presenta una marcata scansione orizzontale, finestre con timpani alterni a triangolo e semicerchio, cornicione a mensoloni e portale in marmo con specchiature nello spessore dello stipite. I prospetti esterni dell’edificio sono stati oggetto, negli anni 2000-2001, di un accurato restauro conservativo.

Fonte: Wikipedia, l’enciclopedia libera